Ristorante Atman a Villa Rospigliosi

Ristorante Atman a Villa Rospigliosi. Via Borghetto 1, Loc. Spicchio, Lamporecchio (PT)  Tel (+39) 0573 160 3051 -  info@ristoranteatman.it

Villa Rospigliosi - La Storia

Villa Rospigliosi fu costruita per volontà di Papa Clemente IX (1667-1669), su progetto di Gian Lorenzo Bernini, il più importante architetto del barocco italiano, autore del Colonnato di San Pietro e della Fontana dei Quattro Fiumi in piazza Navona a Roma. L'incarico della costruzione fu raccolto dal suo fedele allievo Mattia de' Rossi, pure romano. Papa Clemente non fece mai in tempo ad abitare la villa perché morì l'anno stesso in cui i lavori furono iniziati. Il progetto fu comunque portato a termine e la villa fu usata dalla famiglia Rospigliosi come dimora estiva fino ai primi anni del Novecento.

Il salone dello Zodiaco

Al piano nobile della villa si è accolti nel Salone dello Zodiaco. Il salone centrale voltato, cuore della villa, è animato da decorazione ad affresco attribuita a Ludovico Gimignani (1643-1697), figlio del noto pittore pistoiese Giacinto, e realizzata negli anni ottanta del Seicento. Al centro sono rappresentati Apollo sul carro del Sole trainato da quattro cavalli, Aurora con le mani piene di fiori che dissolve le tenebre, e putti di cui uno con la ficciola simbolo della stella del mattino. La rappresentazione della volta è simbolicamente legata al rinnovarsi delle stagioni. Tale motivo trova perfetta corrispondenza nelle sottostanti allegorie dei Segni dello Zodiaco, figure femminili alate, che scandiscono i dodici mesi dell’anno.

Evidente è l’omaggio a papa Clemente IX nei due stemmi, sopra le porte laterali, sorretti dalle figure allegoriche della Fama e sormontati dalle chiavi e dal triregno. Altri stemmi, più piccoli, riportano le armi ancora dei Rospigliosi e dei Pallavicini.

Il Salone Reale

Al piano primo si trova il Salone Reale, salone voltato col soffitto a cassettoni, ampie porte con cornici in pietra,  permetto l’accesso alle sale affrescate laterali e ampie finestre che si aprono sull’ampio parco della villa e sulle colline della toscana.

La famiglia Rospigliosi

Per sottrarsi, probabilmente a persecuzioni politiche la famiglia Rospigliosi acquista proprietà rurali nei pressi di Lamporecchio e, fin dall’inizio del XIV secolo, comincia a Pistoia un’ascesa politico-sociale che porterà all’elezione di Antonio di ser Jacopo quale membro degli anziani nel 1388 e di suo figlio Taddeo gonfaloniere nel 1449. La crescita ulteriore dei Rospigliosi è garantita dall’intesa con la potente famiglia fiorentina dei Medici, sotto il cui controllo si trovava Pistoia e, nel XVII secolo, dalla carriera di Giulio (Pistoia 1600- Roma 1669) cardinale nel 1657 e papa nel 1667 con il nome di Clemente IX. Il suo pontificato dura solo due anni ma Giulio, dalla personalità carismatica, lascerà un segno tangibile del suo passaggio anche grazie ai suoi melodrammi di argomento sacro e profano e a una proficua committenza artistica, a Roma e nella sua città natale, volta ad una salda affermazione del prestigio culturale della famiglia.

© 2015 - Tuscan Luxury Venues & Events Srl - Via Borghetto, 1 - 51035 Spicchio di Lamporecchio (PT) - C.F. e P.I. 01805020474

Privacy Policy